Una delle osservazioni più frequenti che le persone fanno ai contenuti che, settimanalmente, pubblico sul canale YouTube è che i video sono troppo lunghi. 

Per quanto siano interessanti, spesso ai proprietari manca il tempo per poter ascoltare l’intero contenuto.

E’ un problema che mi trovo ad affrontare costantemente, ed ho provato più volte ad accorciare la durata dei video, senza risultati: accorciare significa rimuovere informazioni importanti, a volte fondamentali per la comprensione, dal video. Preferisco dare molte informazioni, corrette e complete, basate su fonti scientifiche specifiche, al dare poche informazioni che, magari, possono essere fraintese.

Molti proprietari guardano i video mentre svolgono altre attività, ma purtroppo YouTube non aiuta quando si vuole solamente ascoltare, senza vedere: se blocchiamo il telefono e lo mettiamo in tasca, il video si interrompe.

Cercando una soluzione, mi sono rivolto ad un mezzo che utilizzo tantissimo per ascoltare contenuti interessanti, soprattutto mentre viaggio tra ambulatori e studi: i Podcast.

Che cos’è un Podcast?

Un Podcast è essenzialmente un “Netflix dei contenuti audio”, che però è completamente gratuito. Si può sentire attraverso varie applicazioni per smartphone e computer, proprio come se si ascoltasse della musica, con la differenza che ciò che si ascolta non sono canzoni, ma “puntate” che fanno parte di uno show, chiamato appunto Podcast.

Il Podcast che ho creato si chiama L’alimentazione del Cane e del Gatto. Al momento comprende circa 10 puntate, che rappresentano la versione audio dei video già presenti sul canale YouTube. Man mano che pubblicherò video sul canale, pubblicherò anche il relativo Podcast da ascoltare.

Al podcast si accede da una specifica applicazione (ne indico quattro, qui sotto), ci si iscrive e si inizia ad ascoltare una o più puntate tra quelle presenti.

Quali app posso usare per ascoltare i Podcast?

Le applicazioni per i podcast sono tutte gratuite, e si possono utilizzare da qualunque smartphone o tablet. E’ possibile anche ascoltare i contenuti da PC, e in questo caso non c’è bisogno di nessuna app; è sufficiente cliccare sul link relativo al podcast che trovate di seguito.

Apple Podcast

Si tratta di un’app preinstallata su tutti gli iPhone e iPad Apple, non disponibile invece da Android. Per ascoltare L’Alimentazione del Cane e del Gatto si deve:

  • Cliccare su questo link da un iPhone o un iPad;
  • Premere Iscriviti nella schermata che si aprirà;
  • Iniziare ad ascoltare il Podcast.

Spotify

Spotify è una famosa app per ascoltare musica in streaming. Non tutti sanno che ospita anche una serie di interessanti Podcast. Per ascoltarli è necessario:

  • Installare l’app Spotify da App Store o Google Play, se non è già installata (da computer non è necessario eseguire l’installazione);
  • Cliccare su questo link;
  • Iniziare ad ascoltare un episodio dell’Alimentazione del Cane e del Gatto.

Google Podcast

Google Podcast è un’app, scaricabile esclusivamente da Google Play, per i dispositivi Android. Per ascoltare L’Alimentazione del Cane e del Gatto è necessario:

  • Installare l’app Google Podcast da Google Play sul dispositivo Android;
  • Utilizzare questo link per trovare L’Alimentazione del Cane e del Gatto;
  • Iniziare ad ascoltare le puntate.

Stitcher

L’ultima app che propongo per ascoltare L’Alimentazione del Cane e del Gatto, scaricabile da iPhone, iPad, Android ed utilizzabile anche online, è Stitcher, un’app specifica per l’ascolto dei Podcast. Per utilizzarla è necessario:

  • Scaricare Stitcher da App Store o Google Play;
  • Registrarsi all’applicazione utilizzando mail, account Facebook o account Google;
  • Utilizzare questo link, da smartphone con app installata, o da computer (senza app), per trovare il podcast;
  • Iniziare ad ascoltare la puntata a cui siete interessati.

Buon Podcast!

A questo punto, non mi resta che augurarvi buon ascolto, ricordandovi che tutti i podcast sono completamente gratuiti e che, per ognuno di essi, potete trovare la versione video sul canale YouTube.

Per qualunque problema di ascolto, scrivete pure nella sezione commenti più in basso nell’articolo.

Se siete, infine, interessati a una consulenza nutrizionale, potete visitare la pagina dedicata.